Home Animali Arriva il graduale superamento degli animali nei circhi, la Lav lo dedica...

Arriva il graduale superamento degli animali nei circhi, la Lav lo dedica a Rollin

366
CONDIVIDI

Dopo 30 anni di mobilitazioni in mille piazze in Italia, di investigazioni in tanti circhi, di denunce e condanne per maltrattamenti di animali, di tante proposte di legge a firma Lav e anche di aggressioni subite dai circensi. La Lega Anti Vivisezione può finalmente cantare vittoria per un primo passo concreto di libertà dallo sfruttamento di esseri viventi. Il Presidente della Lav, Gianluca Felicetti, dedica questa vittoria di civiltà a Rollin, un elefante sfruttato negli spettacoli circensi. Non ci saranno più animali nei circhi. Era un sogno, una promessa che diventa realtà dopo 40 anni. La Lav assicura che “vigilerà fino a che l’ultimo animale non sarà stato liberato”. In un passaggio della lettera di Felicetti viene chiarito che la “La Legge su circhi e spettacoli viaggianti però resta quella del 1968. Che su gli animali dà per scontata la loro presenza ma nulla dice su una minima regola per la loro detenzione”. Ma la data più importante è quella di marzo 2016 quando il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, “porta all’esame il Disegno di Legge del Governo che fissa come principio di delega “la graduale eliminazione dell’uso degli animali nei circhi”. Siamo gli unici, oltre ai circensi, ad accorgercene. Facciamo una campagna di raccolta firme per ottenere che la “graduale” diventi “immediata” come ormai hanno già fatto e stanno facendo quasi 50 Paesi in tutto il mondo. Partiti e movimenti silenti, e anche nel mondo animalista si fa fatica a far capire che Questa, con la Q maiuscola è l’occasione che aspettavamo… dal 1980”.