Home Animali Consigliere Regione Veneto minaccia LAV per aver denunciato uccisione lupo

Consigliere Regione Veneto minaccia LAV per aver denunciato uccisione lupo

418
CONDIVIDI

“Il consigliere della Regione Veneto, Stefano Valdegamberi, commentando un post Facebook che riprendeva la notizia diffusa dalla LAV su un atto di bracconaggio ai danni di un lupo, in un bosco della Lessina, ha scritto: ‘Il prossimo che troverete in foto sarà uno della LAV’. Un atto indegno che noi condanniamo con fermezza”. Così in una nota Walter Caporale, Presidente di Animalisti Italiani Onlus. “Esprimiamo massima solidarietà e vicinanza alla Lega Anti Vivisezione e al suo Presidente Gianluca Felicetti per la grave minaccia ricevuta che costituisce un reato penale. Massima vigilanza e responsabilità per il clima d’odio che sta crescendo nel Paese – aggiunge – Continueremo a lottare insieme con maggiore vigore contro il bracconaggio, chiedendo al legislatore l’inasprimento delle pene, rendendole efficaci e certe. Siamo stanchi di assistere a una continua aggressione alla fauna selvatica, patrimonio indisponibile dello Stato. Serve un forte segnale di legalità a tutela dei nostri amici animali”. Conclude Caporale: “Attendiamo una risposta dura da parte del Presidente della Regione Luca Zaia contro il consigliere del Gruppo Misto. Il silenzio è complicità. L’istigazione a delinquere non è esercizio del diritto di critica politica. È un fatto gravissimo ed inquietante. Siamo certi che le Forze dell’Ordine metteranno in campo ogni azione per chiarire la vicenda. Rimaniamo convinti che LAV non si lascerà condizionare da tale deprecabile avvenimento”.