Home Animali Coronavirus: chiusura parchi, scelta contro gli animali

Coronavirus: chiusura parchi, scelta contro gli animali

1212
CONDIVIDI

la notizia

(ultimenotizie) – Roma, 14 marzo 2020 – “Disporre la chiusura di tutti i Parchi è un divieto generalizzato che limita i diritti degli animali”. Lo dichiarano in una nota Rinaldo Sidoli e Daniela Martani, co-portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape). “Chiediamo ai sindaci di Roma, Milano, Torino e Bologna – spiegano – di ripristinare l’accesso alle aree cani in quanto elemento fondamentale e indispensabile per il benessere dei quattro zampe. Ricordiamo che la giurisprudenza amministrativa si riporta a un indirizzo costante e consolidato il quale nega cittadinanza nel nostro ordinamento giuridico ai provvedimenti che limitano la libertà di circolazione ai conduttori di cani. Essendo una misura per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019 chiediamo che in tali spazi vengano attivati mezzi di controllo contro gli assembramenti”. Concludono gli ecologisti: “I comuni devono riconoscere alle specie animali il diritto ad un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche, fisiologiche ed etologiche. Questo provvedimento servirà unicamente a complicare ancora di più la vita a chi già deve fare enormi sacrifici stando a casa, e incentiverà in maniera indiretta gli abbandoni di animali, dal momento che avere fido in casa lo stanno facendo diventare un problema. L’attività motoria per il cane è una esigenza primaria non rinviabile che deve essere rispettata”.