Home Ambiente Terra dei Fuochi, Micillo: operazioni controllo straordinario strumento necessario

Terra dei Fuochi, Micillo: operazioni controllo straordinario strumento necessario

92
CONDIVIDI

(ultimenotizie) – Roma, 13 dicembre 2018 – Continuano le operazioni di controllo straordinario promosse dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella Regione Campania.
“Sono azioni necessarie per contrastare e prevenire lo scempio a cui abbiamo assistito fino ad oggi e voglio ringraziare tutte le Forze dell’Ordine impegnate. L’attenzione al problema degli ecoreati, dei roghi e dell’illecito scarico dei rifiuti deve rimanere alta. Questo Governo ha riportato l’ambiente al centro e la lotta agli ecoreati è in primo piano, sempre e in tutto il Paese”. Così il Sottosegretario di Stato all’Ambiente On. Salvatore Micillo, appena appreso della vasta operazione in corso nel territorio dei Comuni e delle aree limitrofe di Arzano, Casandrino, Castel Volturno, Cesa, Cicciano, Giugliano in Campania, Maddaloni, Marcianise, Napoli, Poggiomarino, San Felice a Cancello, San Giuseppe Vesuviano, San Vitaliano, Santa Maria Vico, Succivo e Villaricca. In campo 44 equipaggi, per un totale di 85 unità appartenenti al raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, Polizia di Stato, Compagnia Carabinieri di Maddaloni, Compagnia Guardia di Finanza di Marcianise, Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, Polizia Metropolitana, Polizia Provinciale di Caserta, Polizia Locale dei Comuni interessati e personale dell’Arpac. Delle 8 attività imprenditoriali e commerciali ispezionate, operanti nel settore dello stoccaggio di rifiuti, tessile e meccanico, 2 sono state sottoposte a sequestro. 105 le persone controllate, delle quali 6 denunciate all’autorità giudiziaria e 18 sanzionate. Su 83 veicoli fermati, 3 sono stati sequestrati per trasporto illecito di rifiuti. Oltre 100.000 euro di sanzioni amministrative contestate nel complesso.