Home Cronaca Donna uccisa davanti a una scuola elementare di Terzigno, è caccia al...

Donna uccisa davanti a una scuola elementare di Terzigno, è caccia al marito

508
CONDIVIDI

(ultime notizie) – L’ennesimo femminicidio. Siamo nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno, in provincia di Napoli. Una donna di 31 anni, che si chiamava Immacolata Villani, è stata uccisa con colpo di pistola davanti alla scuola elementare, dove aveva appena accompagnato la figlia. È successo tutto intorno alle 8.15, secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, che hanno ascoltato alcuni testimoni. La donna ha lasciato la figlia, si è fermata davanti all’istituto, in via dei Pini e ha chiacchierato con questo uomo, che poi però, purtroppo, ha estratto una pistola. Dopo aver sparato si è allontanato a bordo di uno scooter di colore grigio. Le ricerche sono ancora in corso. La pista inseguita dagli investigatori è quella che sia un omicidio maturato in ambito familiare. Anche perché, le prime indiscrezioni parlano anche di denunce per liti in famiglia (la suocera aveva presentato una controquerela). Per l’ennesima volta ancora denunce di donne che non vengono ascoltate. La vittima aveva denunciato, anche qualche giorno fa, il marito per maltrattamenti. Era tornata a vivere con il padre proprio a Terzigno insieme alla figlia di nove anni. L’uomo non risulta al momento reperibile né a casa né al lavoro. Sono al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e gli inquirenti stanno raccogliendo le testimonianze di alcune persone presenti in strada. Secondo riferito dal Sindaco, l’uomo avrebbe lasciato una lettera in cui annunciava di meditare un “proposito di farsi giustizia da sè”. La coppia si stava separando.