Home Cronaca Roma, E’ morto Wladimiro Lembo, figura storica dell’animalismo italiano

Roma, E’ morto Wladimiro Lembo, figura storica dell’animalismo italiano

1820
CONDIVIDI

(Ultime Notizie) – ROMA, 10 SET 2018 -“Ieri e’ venuto improvvisamente e prematuramente a mancare Wladimiro Lembo, figura storica dell’animalismo italiano e protagonista di numerose battaglie di civilta’ e di liberta’. Gli animalisti perdono un sincero amante degli animali, un attivista esemplare, un compagno di tante battaglie, prima con il Comitato Difesa Animali Verona, la LAV (Lega anti vivisezione) e poi come co-fondatore nel 1998 dell’associazione Animalisti Italiani Onlus. La camera ardente sarà allestita presso l’Ospedale di Bracciano e restera’ aperta mercoledi’ 12 settembre, dalle ore 9 alle 13, quando poi seguiranno le esequie, che saranno officiate alle ore 14, presso la Chiesa SS. Salvatore (via Delle Palme 6, Bracciano)”. Lo rende noto Walter Caporale, Presidente di Animalisti Italiani Onlus. “La perdita di Wladimiro – aggiunge – lascia in noi un ricordo che ci da’ la forza di continuare a lottare per gli ultimi tra gli ultimi. E’ e sara’ sempre nei nostri cuori ed in ogni fiammella che arde per combattere le ingiustizie. Tanti anni nei Verdi ci hanno permesso di rendere questo Paese un po’ migliore. Animalisti Italiani Onlus oggi perdono un fratello dall’animo ineguagliabile. Era una persona gentile e generosa, capace di toccare i cuori di tutti”. Conclude la nota Caporale: “Mio caro amico di pace, fai divertire gli angeli del Paradiso, perche’ se esiste adesso sei li’, a prenderti cura dei nostri amici animali. Il tuo sorriso, la tua simpatia unica, la tua forza celata dietro la dolcezza dello sguardo e dei gesti sara’ per sempre la nostra bandiera. Grazie per tutto quello che hai fatto e che ci hai trasmesso. Con queste parole di partecipazione vogliamo arrivare fino ai suoi cari per portare le nostre piu’ sentite condoglianze. Wladimiro non avrebbe voluto fiori o corone, ma una gesto d’amore verso i suoi amati pelosetti. Ci prenderemo cura dei suoi amici a quattro zampe (otto gatti e un cane), naturalmente con il consenso dei suoi familiari”.