Home Politica Governo, Giro (Fi): Lettera aperta a Berlusconi per un nuovo 1994

Governo, Giro (Fi): Lettera aperta a Berlusconi per un nuovo 1994

150
CONDIVIDI

(ultimenotizie) – Roma, 6 settembre 2019 – “Caro Presidente, caro Silvio, in questi giorni di vacanze “interrotte” ho avuto il tempo di rivedere le immagini della nostra storia che quest’anno celebra i suoi primi 25 anni. Filmati e interviste che illustrano meglio di ogni manuale di storia il miracolo italiano nato con Forza Italia nel 1994. Un vero cambiamento nella politica, nel suo rapporto con le persone e nel suo linguaggio. Una rivoluzione copernicana della quale hanno beneficiato tutti e che oggi spiega persino il fenomeno pentastellato”. Così in una nota Francesco GIRO, senatore di Fi. “Ecco perché il sogno azzurro oggi può rinascere con quella lungimirante follia che trasforma la storia e ne cambia la direzione. Forza Italia oggi può imprimere, come 25 anni fa, una svolta al corso della politica italiana e potrà farlo ripartendo dai giovani italiani, quei giovani che non seguono da anni la politica o che oggi sono suggestionati dal miraggio di una decrescita felice predicata dai 5 Stelle, che promettono un assegno di cittadinanza come formidabile analgesico sociale – ha aggiunto – Forza Italia, con te Presidente, può scendere in campo e parlare sopratutto a loro. Ai giovani. Lavoro, cultura, scuola, ricerca, ambiente e industria creativa, queste le parole del nostro nuovo lessico politico, e queste le priorità di una missione che si rinnova. Soltanto una ricetta liberale e riformista può trovare le giuste soluzioni a questi temi che oggi il governo giallorosso pretende di amalgamare e imporre con l’egemonia di sempre. Non perdiamo questa opportunità, in Italia e per l’Europa. A Giovinazzo l’amico Maurizio Gasparri lancerà proprio con i nostri giovani un appello in questo senso, e poi a Viterbo Antonio Tajani con la sua annuale manifestazione sull’”Europa che Vogliamo”, avrà come priorità il lavoro dei giovani. Avanti!”.