CONDIVIDI

Torna in scena da stasera al Teatro Brancaccio di Roma il musical targato Garinei e Giovannini “Aggiungi un posto a Tavola” con le musiche originali di Armando Trovajoli, le coreografie di Gino Landi e l’orchestra dal vivo.

Sono passati 43 anni dal debutto della commedia scritta nel 1974 insieme a Jaja Fiastri, liberamente ispirata a “After me the deluge” di David Forrest, portata al successo da Johnny Dorelli nel ruolo di Don Silvestro impegnato a salvare l’umanità in vista di un nuovo diluvio universale e adesso riportata in scena nella versione originale proprio dal figlio Gianluca Guidi che aveva raccolto il testimone del padre nel 2009 con una nuova ripresa del musical.

Ed è proprio Gianluca ad aver curato la messa in scena di questa nuova edizione attendendosi scrupolosamente alla versione originale ” Il dovere di un regista sarebbe quello di non tradire gli autori dove la materia sia consolidata e di comprovato successo. Aggiungi un posto a tavola è una favola che parla di amore, di accoglienza, di vita nuova da inventare e possibilmente da migliorare, temi più che mai attuali della società attuale nonostante siano passati già 43 anni dalla sua stesura”

Con impianto scenico imponente curato Gabriele Moreschi che ha adattato il progetto originale di Giulio Coltellacci della celebre scenografia con il doppio girevole, un cast artistico di prim’ordine con la presenza di Emy Bergamo nel ruolo di Consolazione già protagonista di numerosi musical tra cui Rugantino nel ruolo di Rosetta, Marco Simeoli nel ruolo del Sindaco Crispino, Francesca Nunzi nel ruolo di Ortensia, Piero Di Blasio nel ruolo di Toto, Beatrice Anrnera al suo debutto nel ruolo di Clementina, Enzo Garinei che interpreterà “la voce di lassù” un ensemble di 17 artisti tra cantanti e ballerini e un’orchestra dal vivo che suonerà tutte le sere le meravigliose musiche composte da Armando Trovajoli diretta da Maurizio Abeni già assistente di Trovajoli, questa nuova messa in scena di Aggiungi un posto a tavola si preannuncia un successo.

Festeggiamo gli 80 anni del Brancaccio con uno spettacolo del periodo d’oro del musical che resta nella memoria degli italiani e che è nato nel 1974, pensato per un momento difficile e critico della società, proprio come quella che stiamo affrontando adesso, spero si possa bissare il successo” così Alessandro Longobardi a capo di Viola Produzioni, centro di produzione di musical che ha messo a segno sette spettacoli di successo negli ultimi 4 anni, chiude la conferenza stampa del musical.

Dal 12 Ottobre al 26 Novembre al Teatro Brancaccio di Roma

Per info www.teatrobrancaccio.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome