Home Tv “La vita è una figata” Bebe Vio ci racconta come le sofferenze...

“La vita è una figata” Bebe Vio ci racconta come le sofferenze possano diventare opportunità

379
CONDIVIDI

Bebe Vio è una forza della natura, Bebe Vio è una ragazza meravigliosa, solare, ironica una fonte inesauribile di gioia e ispirazione fondamentale in questa società così piegata dal dolore, dalle speranze disattese, dai molteplici tunnel senza luce da cui tanti, troppi giovani oggi non riescono ad uscire. Bebe Vio invece la luce in fondo al suo terribile tunnel, fatto di malattia e dolore, l’ha vista e l’ha raggiunta, riuscendo a trasformare la sua vita in una figata pazzesca. E ce lo vuole raccontare Bebe come ha fatto a superare gli ostacoli della sua giovanissima esistenza, nonostante una meningite fulminante le abbia portato via gambe e braccia ma  non le ha impedito di vincere nella vita e nello sport.

E’ stato proprio lo sport ad averle dato la forza di andare avanti e trovare una motivazione per continuare a vivere, perché Bebe non ne voleva più sapere, ma un giorno il papà, durante uno dei suoi momenti di sconforto le disse” Bebe la vita è una figata pazzesca“.

Così è nata l’idea del programma prodotto dalla Stand by me della bravissima Simona Ercolani che andrà in onda su Rai 1 da Domenica 8 Ottobre per 6 puntate alle ore 17:45 grazie alla lungimiranza del direttore Andrea Fabiano.

Bebe Vio per la prima volta vestirà i panni della conduttrice (e sarà anche l’ultima come ci tiene a sottolineare durante la conferenza stampa ” è stato bello, mi sono divertita molto, ma le mie priorità sono altre. Voglio iscrivermi all’università, devo prendere la patente ma soprattutto devo pensare alla sport perché non c’è niente al mondo che mi dia soddisfazione più grande che partecipare ad una gara”) e ci farà entrare nella sua casa e nel suo mondo, ci farà conoscere le storie di personaggi famosi che racconteranno, senza filtri, le loro cicatrici (Paola Turci, Alex Zanardi, Gabriele Cirilli, Antonella Clerici, Carlo Conti, Marco Liorni, Francesca Fialdini, Giovanni Malagò, Luca Pancalli, Camila Raznovich, Geppi Cucciari, Martin Castrogiovanni, Oney Tapia e il Trio Medusa)dei bambini con menomazioni gravi dell’associazione Art4sport che ci sveleranno i loro sogni, della gente comune che che mostreranno le loro fragilità e la loro voglia di rivalsa.

“La vita è una figata” è un programma che induce ad una riflessione interiore profonda,dove le difficoltà quotidiane diventano piccole ed insignificanti, dove le scuse che ci raccontiamo per non affrontare le problematiche che la vita ci presenta non reggono più.

Bebe con il suo esempio, ci farà comprendere che con la la grinta e la forza di volontà si possono realizzare tutti i nostri sogni (“Tutti hanno dei sogni, non solo io. Il problema è che molti pensano che siano sogni, quindi che siano lontani. Invece devi darti da fare, inseguire gli obiettivi”) che essere lamentosi, vittimisti e pessimisti non paga anzi diventa una vera iattura perché la tenacia e la motivazione per superare gli ostacoli, ognuno deve trovarla dentro se stesso indipendentemente dalla circostanze esterne, e che le sofferenze possono diventare delle opportunità meravigliose per rinascere e vincere nella vita.

Guardare questo programma farà bene al cuore e all’anima e come dice Bebe “è un vero sciallo”