Home Tv X-Factor 11, partenza sprint nonostante Fedez. Maionchi superstar

X-Factor 11, partenza sprint nonostante Fedez. Maionchi superstar

259
CONDIVIDI

Partenza col botto per la prima puntata dell’undicesima edizione di X-Factor andata in onda ieri su Sky Uno che ha registrato 1.327.000 spettatori, share 4,57%
La stagione precedente aveva esordito con 1.290.000 spettatori (4,27%), miglior debutto di sempre per le puntate casting, che da quest’anno è possibile anche ascoltare in diretta su RTL 102.5.

Ascolti sorprendenti per un talent che, nonostante l’età, conserva intatto l’interesse del pubblico, grazie ad un sapiente lavoro di montaggio e ad una regia degni di shows d’oltreoceano, che regalano allo spettatore uno storytelling avvincente e confezionato ad arte.

Il ritorno di Mara Maionchi ha sicuramente restituito ad X- Factor quella veracità che aveva un po’ perso in sua assenza. Frizzante, briosa, ironica come solo la Maionchi sa essere, è riuscita anche nella titanica impresa di aver sdoganato la parola “ca..o” in prima serata, ormai suo marchio di fabbrica.

Supera la prova la cantautrice siciliana Levante, alla sua prima esperienza televisiva, anche se è sembrata troppo politically correct nei suoi giudizi, avremmo voluta vederla più ficcante, può sicuramente fare di meglio.

Manuel Agnelli si conferma il cattivo del gruppo. Sguardo glaciale ,che non lascia trasparire nessuna emozione, giudizi impietosi verso i concorrenti decisamente più folkoristrici e inadeguati, insomma fa quello per cui è stato voluto ad X-Factor.

Unica nota stonata l’ormai giurassica presenza di Fedez, che dopo 4 anni incarna il già detto, il già sentito, ci vorrebbe una ventata di novità che speriamo possa arrivare il prossimo anno, con la sua sostituzione nella giuria perché ormai Fedez ha perso l’X-Factor per strada.

Il cast degli aspiranti concorrenti non ha brillato particolarmente, cantanti banali e inefficaci.

Gli unici degni di nota i due ragazzi extracomunitari, Samuel Storm, migrante nigeriano arrivato in Italia con un barcone dopo 9 lunghi mesi di viaggio, che ha imbracciato la sua chitarra e ha infiammato lo studio e Camille, ragazza filippina con una storia familiare molto difficile, che ha incantato la giuria con la sua voce magica e un inedito già in corsa per la vittoria.