Home Sport Italia-Svezia, e se non vincessimo?

Italia-Svezia, e se non vincessimo?

168
CONDIVIDI

A poche ore dalla partita che non avremmo mai voluto giocare possiamo porci la domanda choc che mette ansia all’Italia calcistica e non, ossia a quella larga parte di popolazione che si lascerà coinvolgere da un evento che si consumerà stasera a S.Siro di fronte ad uno stadio gremito. Ecco, allora ci domandiamo ” e se non vincessimo?” Sarebbe quasi una tragedia sportiva ma soprattutto economica sia per i compensi che spettano alle Nazionali in caso di partecipazione alle fasi finali del Mondiale, sia per il movimento di denaro riguardante i Diritti Tv. Immaginarci a casa e non partire per Russia 2018 potrebbe rattristare ulteriormente una nazione che non vive nel complesso un momento felicissimo. Dal punto di vista tecnico, questo va detto, la marcia della squadra agli ordini di Ventura non è sembrata entusiasmante. Il gioco ha sempre latitato e siamo mancati anche sul piano del carattere. Questa sera servirebbe il miracolo, partendo dallo zero a uno dell’andata, maturato a Stoccolma, cercando di non pensare a quella sola volta che siamo rimasti un’estate senza Mondiali. Era il 1958 e non partimmo per la Svezia.