Home Sport Rimontare la Svezia? Sarà difficilissimo, se non impossibile

Rimontare la Svezia? Sarà difficilissimo, se non impossibile

156
CONDIVIDI

L’Italia di Gian Piero Ventura, venerdì sera, è uscita sconfitta dalla Friends Arena contro la Svezia per 1-0. Sconfitta abbastanza immeritata e sfortunata, ma pur sempre una sconfitta. Vero, gli azzurri hanno giocato male e hanno fatto un solo tiro in porta, ma c’è da dire che gli svedesi ne hanno fatti solo due, e su uno di questi è arrivato il gol della vittoria con deviazione sfortunata di De Rossi. Lunedì ci sarà la partita di ritorno a San Siro, e gli azzurri sono chiamati a ribaltare il risultato davanti ai propri tifosi. Non sarà facile, anche perchè le statistiche parlano chiaro: l’Italia, durante i playoff dei mondiali (i pochi che ha disputato), non ha mai ribaltato un risultato negativo e, quindi, ogni volta che ha giocato i playoff non si è mai qualificata. Per passare il turno in modo diretto serve un 2-0, mentre l’1-0 darebbe solamente l’accesso ai supplementari e, eventualmente, ai rigori. La sfida è difficile, e Ventura dovrà mandare in campo la miglior formazione possibile. Magari una formazione aggressiva come il 4-3-3. Perchè lunedì non avremo più niente da perdere, dovremo solo attaccare. In campo un 11 di qualità, un 11 che se schierato bene potrà sicuramente abbattere la Svezia. Buffon tra i pali, Darmian e Zappacosta terzini, Chiellini e Barzagli centrali; A centrocampo serve gioventù e qualità come Verratti, Jorginho e Parolo; In attacco stesso discorso. Servirà la qualità di Bernardeschi e Insigne sulle fasce, è la cattiveria di Immobile al centro. Un assalto alla qualificazione con poche certezze e molte speranze: quelle di vincere.