Home Social Come cancellare foto, profilo Instagram e rimuovere immagini da Google

Come cancellare foto, profilo Instagram e rimuovere immagini da Google

820
CONDIVIDI

C’è solo un modo sicuro per mantenere privata una fotografia: non pubblicarla sul social network. Una volta postata Instagram ne detiene i diritti di utilizzo e cessione a terzi, una condizione che avete accettato quando vi siete iscritti, perciò dovreste pensarci bene prima di rendere pubblico l’account. Le vostre foto possono essere copiate su siti che non conoscete a vostra insaputa. Provate a cercare il vostro nome o nome utente su Google Immagini diverse immagini potrebbero essere state copiate da quelli che vengono chiamate visualizzatori web. Siti come Imgrum, Pictaram per citare i più noti, che sfruttando il sistema di apertura di Instagram nei confronti di siti esterni, copiano le nostre informazioni pubbliche sulle loro pagine. Farli rimuovere è un processo lungo, complesso e non sempre possibile e rendere privato adesso l’account non servirà a far sparire le immagini che già circolano online.

Abbiamo fatto una prova. Abbiamo reso privato il nostro account, poi abbiamo cercato il nostro nome su Google Immagini, le nostre foto sono state copiate su Imgrum, Pictaram, Webstagram e altri siti viewer. Ne scegliamo una e vediamo come farla rimuovere da Imgrum e dai risultati di Google. Quando contattiamo Imgrum via Facebook notiamo che sulla loro pagina ci sono centinaia di commenti di proteste. Due ore dopo rispondo e promettono di aver rimosso le nostre foto dai loro server, ma specificano che ci vorrà del tempo prima che smettano di comparire su Google. Le nostre immagine sono tate rimosse dai loro siti poche ore dopo, ma sono tra i risultati di Google perché il motore di ricerca impiega giorni o settimane per aggiornarsi. Per velocizzare il processo ci appelliamo allo strumento di rimozione contenuti obsoleti perché funzioni le foto devono essere già state eliminate dal sito di origine, solo a quel punto Google decide se accogliere la nostra richiesta di rimozione.

Le foto eliminate saranno inibite soltanto fino a quando il nostro account resterà privato perché iscrivendo a Instagram si accetta che siti terzi interagiscano con i contenuti pubblici è scritto tra le condizioni di utilizzo perciò i visualizzatori web non fanno nulla di illegale. Non è automatico che cancellino le vostre foto dai loro siti se voi le avete rese pubbliche nè lo è per Google anche se il regolamento europeo sulla privacy, che entrerà in vigore tra due mesi, tutela il diritto all’oblio. La richiesta di rimozione va ripetuta per ciascuna foto e per ciascun sito su cui è stata copiata. È facile immaginare che se una foto diventasse virale rimuoverla sarebbe impossibile.