Home Animali Giornata mondiale del cane: occasione per sensibilizzare su abbandono e randagismo

Giornata mondiale del cane: occasione per sensibilizzare su abbandono e randagismo

295
CONDIVIDI notizia
Cani randagi
Cani randagi

“International Day Dog non è solo un omaggio a un amico fedele ma è anche un’ulteriore occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’odioso tema dell’abbandono. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ci sono più di 300 milioni di cani nel mondo di cui ben il 70% e’ randagio. Nel 2020 in Italia 76.192 animali sono entrati nei canili sanitari e 42.665 nei rifugi (nel 2019 erano, rispettivamente, 86.982 e 45.695). I cani adottati complessivamente sono 42.360”, lo afferma in una nota Cristina Valeri presidente di AM. AN. T. odv.

“Dati che fanno ben sperare – prosegue – nella diminuzione del fenomeno nel nostro paese sono aumentate le adozioni. A rilevarlo sono i dati diffusi dal ministero della Salute trasmessi dalle regioni e dalle provincie autonome italiane, sottolineando che i numeri della Sicilia e della Calabria del 2020 non sono stati ancora pubblicati”.

“Il randagismo è una grave piaga sociale – conclude la Valeri che si è occupata in passato del randagismo in Calabria partecipando ai tavoli tecnici della task force regionale – e se da una parte ci sono gli abbandoni e la mancanza di sterilizzazioni, dall’altra si evidenzia anche un voluto disinteresse al problema da parte delle Istituzioni deputate a risolverlo e a contenerlo, anche non utilizzando i fondi a questo destinati. Pensare e vedere con i propri occhi la triste sorte dei randagi tra stenti, malattie, incidenti e non ultimo i maltrattamenti è così straziante che dovremmo tutti compiere gesti di amore verso gli ultimi fra gli ultimi. W la giornata del cane”.