Home Economia Visco: riforme per colmare le gravi carenze strutturali

Visco: riforme per colmare le gravi carenze strutturali

93
CONDIVIDI notizia
Banca d'Italia
Banca d'Italia

«Gli investimenti e le riforme, a cui è destinato, da oggi al 2026, un ammontare di risorse straordinario mirano a colmare le gravi e ben note carenze strutturali della nostra economia». Lo ha affermato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, parlando del Pnrr e del decreto legge collegato. Intervenendo in occasione delle giornate di economia Marcello De Cecco il governatore ha ricordato che si tratta di 191,5 miliardi, a cui si sommano 30,6 miliardi allocati mediante il Fondo complementare istituito con il decreto legge numero 59 del 6 maggio 2021 e ulteriori 26 miliardi da utilizzare, nei prossimi dieci anni per la realizzazione di opere specifiche e per il reintegro delle risorse del Fondo sviluppo e coesione.

Il governatore si è anche detto non preoccupato dall’andamento del debito pubblico italiano. «Per il complesso dell’area e ancor più con riferimento al nostro paese», ha sottolineato «l’uscita dall’attuale fase ultra-espansiva procederà correttamente, quando la crescita sarà più forte e l’inflazione più elevata, in linea con l’obiettivo della banca centrale, il suo impatto sulla sostenibilità del debito pubblico non dovrebbe essere motivo di preoccupazione».