Home Politica Coronavirus: Giro, occorre entrare nella logica di dover convivere con il virus

Coronavirus: Giro, occorre entrare nella logica di dover convivere con il virus

219
CONDIVIDI

la notizia

Francesco Giro
Francesco Giro

“Condivido le parole di Luca Zaia! Sicurezza si, ma fare da cavie no. Giusto ascoltare i virologi ma sono i politici a doversi assumere la responsabilità di offrire un’opportunità a chi chiede di poter tornare a lavorare. Le parole di Zaia potrebbero essere un manifesto per la ripartenza pronunciate peraltro dal Presidente di regione che ha saputo fronteggiare una vera epidemia meglio di ogni altro suo collega, considerando che il Veneto era nella zona epicentrale del contagio, altre regioni solo lambite”. Così il senatore di Fi Francesco Giro. “Occorre entrare nella logica di dover convivere con il virus” e “visto che i contagi calano ma non crollano occorre proprio per questo conviverci e ripartire con tre sole e vere regole serie: tamponi e immediata cinturazione dei probabili nuovi focolai, mascherine per tutti e distanziamento sociale. Altro non c’è. Tre regole associandole naturalmente a tre strategie sanitarie: reparti dedicati Covid (senza mescolare come si dice in gergo “i reparti puliti con quelli sporchi”); medicina del territorio che operi da filtro perché la Lombardia ha dimostrato che concentrare l’emergenza sugli ospedali è un errore; ma naturalmente organizzare le terapie intensive e subintensive, con tanto ossigeno per tutti anche per i pazienti più anziani”.